Image

«Kn» di Carlo Belli è riproposto dalla casa editrice di Macerata Giometti & Antonello

Image

«Kn» di Carlo Belli è riproposto dalla casa editrice di Macerata Giometti & Antonello

Contro i cultori del pupazzo

Il ritorno di «Kn» di Carlo Belli, manifesto dell'Astrattismo

Luca Scarlini

Leggi i suoi articoli

L’arte astratta arrivò in Italia di colpo, a metà anni Trenta, quando Vasilij Kandinskij, nel 1934, giungeva per la prima volta presso la Galleria il Milione di Milano, lasciando una impronta profonda su una nuova generazione di artisti, che si riuniva nel distrutto Caffè Craja, in piazza Filodrammatici, adorno delle sculture del giovane Fausto Melotti.
La stessa impresa d’arte nel 1935 pubblicò l’opera critica che definiva il nuovo assetto estetico: Kn di Carlo Belli, critico e scrittore, uscito in una nuova edizione nel 1971 da Scheiwiller, e ora opportunamente riproposto a distanza di molti anni dalla raffinata casa editrice Giometti & Antonello di Macerata, con una acuta nota di Manuel Orazi.

Si tratta di un notevolissimo «romanzo critico» che muove per pensieri e aforismi, con prese di posizione drastiche, a partire dal titolo che allude a una operazione algebrica, volendo proporre la matematica come linguaggio estetico, contro il consueto lessico umanistico. Il punto di partenza, a cui la prosa si tiene fedele, è quello dell’incipit: «i diritti dell’arte incominciano dove finiscono quelli della natura». Da qui parte una categorica sequenza di attacco contro coloro che l’autore definisce ironicamente i cultori del «pupazzo», ossia della parvenza realistica, eliminata definitivamente da Mondrian e Kandinskij. Quest’ultimo inviò una lettera a Belli, lodando la sua opera, ma prendendo decisamente le distanze da una definizione che lo irritava, «simbolista», che chiede di rettificare immediatamente.
Utilissima l'appendice critica, a cura di Alberta Sarti, che ben spiega l’impatto di questa ricerca nella cultura italiana. Colpiscono specialmente le acute letture di Massimo Bontempelli, chiamato in causa come teorico del «realismo magico».

Kn, di Carlo Belli, con una nota di Manuel Orazi, 206 pp., Giometti & Antonello, Macerata 2016, € 18,00

«Kn» di Carlo Belli è riproposto dalla casa editrice di Macerata Giometti & Antonello

Luca Scarlini, 04 luglio 2016 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

A partire da cammei autobiografici e racconti degli artisti effigiati, un libro con le storie di una serie di copertine celebri della storia del rock

Pubblichiamo in anteprima una brano dell’autobiografia di Luca Scarlini, in uscita per Bompiani

Contro i cultori del pupazzo | Luca Scarlini

Contro i cultori del pupazzo | Luca Scarlini