Verona, Palazzo della Ragione rinnova il percorso espositivo

Patrizia Nuzzo succede a Luca Massimo Barbero nella direzione artistica del museo

Due opere in attesa di entrare nel percorso espositivo di Palazzo della Ragione. Foto: https://www.facebook.com/palazzodellaragioneverona
Veronica Rodenigo |

Verona. Dal 29 ottobre Palazzo della Ragione, sede della Galleria d’Arte Moderna Achille Forti, rinnova il proprio percorso espositivo. Dopo la direzione artistica di Luca Massimo Barbero (che sin dalla riapertura del Palazzo, nell’aprile 2014, ne ha curato l'allestimento attraverso la formula di periodiche integrazioni e dinamici scambi), subentra ora Patrizia Nuzzo, ufficialmente in carica dal 1° agosto scorso.

Il nuovo percorso ricalca questo format inserendo nuove presenze nell'iter che da Francesco Hayez arriva sino a Vedova.
Trenta nuove opere appartenenti sia a collezioni pubbliche (come il Mart di Rovereto e i Musei Civici di Padova) sia a collezioni private vengono così ad aggiungersi offrendo un approfondimento dedicato al Simbolismo italiano (Vittore Grubicy de Dragon, Gaetano Previati e Plinio Nomellini) per poi proseguire attraversando la stagione di Ca' Pesaro e il Realismo Magico con le
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata «Caccia alle allodole» di Antonio Donghi, Collezione UniCredit Ubaldo Oppi, «La giovane sposa» © Musei Civici di Padova Gaetano Previati, Il lavacro dell'umanità, 1901, olio su tela, Banco Popolare- Collezione Banco Popolare di Novara, credits Pietro Parmiggiani, Correggio Achille Funi, La donna coi pesci (La figlia del pescatore), 1930, olio su tela, Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Collezione VAF-Stiftung, credits Archivio Fotografico e Mediateca Mart Plinio Nomellini, «Donna del mare» © Mart Archivio Fotografico e Mediateca
Altri articoli di Veronica Rodenigo