Vasi bipartisan

Federico Florian |  | Londra

«Voglio comunicare con un pubblico il più ampio possibile. Nulla mi rende più felice del vedere alle mie mostre qualcuno proveniente da un “background” non tradizionale, come dicono le persone che frequentano musei». Così dichiara Grayson Perry, superstar dell’arte britannica (vincitore del Turner Prize nel 2003, e Royal Academician dal 2012). Protagonista, dall’8 giugno al 10 settembre, di una personale alla Serpentine Gallery dal titolo «The Most Popular Art Exhibition Ever!» (La mostra d’arte più popolare di sempre!).


Un artista eclettico, che lavora con ceramica, bronzo, stampe e arazzi, e le cui opere affrontano il concetto di virilità nella società contemporanea e il rapporto tra arte e celebrità. Noto per il suo alter ego femminile, Claire, che interpreta regolarmente durante le occasioni pubbliche, Perry presenta qui alla Serpentine nuovi lavori: uno di essi consiste in due
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Federico Florian