Un generale senza soldati

Il soprintendente Massimo Osanna, Dario Franceschini e Giovanni Nistri
Edek Osser |

Pompei (Napoli). Non era mai partito il Piano Strategico per la Buffer Zone, il vasto territorio intorno a Pompei, previsto dalla legge Valore Cultura del 2013. Scopo del progetto è realizzare, nei nove comuni dell’area vesuviana fitta di eccellenze archeologiche, le infrastrutture necessarie a rilanciarne l’offerta turistica. Ogni sforzo è concentrato sulla messa in sicurezza di Pompei: entro dieci mesi, il 31 dicembre 2015, dovranno essere spesi i 105 milioni di fondi europei per salvare la città antica. Tuttavia, anche per la Buffer Zone qualcosa si è mosso: il Comitato di Gestione della Unità Grande Pompei, che preparerà il Piano strategico per l’area esterna agli scavi, si è insediato il 7 gennaio. Ne fanno parte il ministro Franceschini (che lo presiede) e quello delle Infrastrutture Lupi, il sottosegretario Delrio, il presidente della Regione Campania, il sindaco della Città
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata I lavori nella Casa dei Dioscuri
Altri articoli di Edek Osser