Tiziano riscoperto

redazione |  | Bard (Ao)

Fino al 4 giugno la Cappella della Fortezza di Bard ospita la mostra «Discovering Tiziano: storia di un’attribuzione», che ruota attorno al dipinto «Deposizione di Gesù Cristo al sepolcro» di collezione privata e riscoperto dallo storico dell’arte Andrea Donati.

La mostra, che include la proiezione del filmato «Scoprire Tiziano. Indagine sulla pittura» diretto da Antonio Pintus, è anche l’occasione per presentare i risultati dello studio iconografico e storico-artistico condotti sul grande dipinto (138x177 cm). Tiziano dipinse diverse varianti della «Deposizione»: la prima e più antica, databile al 1526-27, è conservata al Louvre, la seconda è andata perduta, la terzo e la quarta si trovano nelle collezioni del Prado di Madrid, mentre la quinta figura nella Pinacoteca Ambrosiana di Milano.

Quella esposta al Forte di Bard è la sesta versione, cronologicamente anteriore a quest’ultima e
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di redazione