Temporanee record

Mariella Rossi |  | Ascona

Collezioni, programmi e attività dei Musei di Ascona

Per la nuova sede dei Musei di Ascona diretti da Mara Folini, il 2016 è l’anno dei record. Il Castello San Materno, recentemente restaurato dal Comune di Ascona come spazio espositivo, al suo secondo anno di apertura ha triplicato i visitatori. Esaminando il dato emerge un considerevole aumento degli ingressi dei ticinesi, preceduti dai confederati (in particolare della Svizzera tedesca) ed è raddoppiato il numero degli italiani. Tale successo si deve alla prima mostra ospitata nel Castello San Materno, che ha subito innescato un programma annuale, in collaborazione con la Fondazione per la cultura Kurt e Barbara Alten di cui il museo conserva la collezione. 

Intitolata «Giorgio Morandi. Forme, colori, spazio, luce. Pitture, acquerelli, disegni, incisioni» e terminata lo scorso 18 settembre, la retrospettiva dedicata al pittore e incisore bolognese ha
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Mariella Rossi