Sculture per la pelle

Mariella Rossi |  | Arzignano (Vi)

Il Gruppo Mastrotto regala ad Arzignano un’opera d’arte pubblica

Verrà annunciato a giorni il vincitore del concorso «Arciso Mastrotto memoria e futuro», per il quale una selezione di artisti e architetti sono stati invitati a progettare un’opera d’arte pubblica per la città di Arzignano. Voluto e finanziato dal Gruppo Mastrotto, leader da quasi sessant’anni nella lavorazione delle pelli (primo per fatturato in Europa, ma con strutture anche in Brasile, Indonesia e Tunisia), il monumento sarà donato al Comune. La curatrice è Elena Dal Molin, fondatrice dell’Associazione Culturale Atipografia. Nella rosa degli artisti invitati vi sono Mattia Bosco, Alberonero (Luca Boffi), Mats Bergquist, Tancredi Mangano, Attilio Tono, Diego Soldà, tra gli architetti invece Marcello Galiotto e Federico Traverso.

L’opera sarà realizzata entro l’autunno e collocata al centro della rotatoria di Arzignano all’incrocio fra via
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Mariella Rossi