Ritorno al MarTA

Vicende di un nucleo di vasi apuli e la loro restituzione da alcuni musei d’oltreoceano

La facciata del Museo Marta di Taranto
Veronica Rodenigo |  | Taranto

«MitoMania. Storie ritrovate di dei ed eroi» al MarTA, al Museo Archeologico Nazionale di Taranto fino al 10 novembre, narra, come il titolo suggerisce, le alterne vicende di un nucleo di vasi apuli e la loro restituzione da alcuni musei d’oltreoceano (tra cui Metropolitan di New York, J. Paul Getty Museum di Malibu, Cleveland Museum of Art e Museum of Fine Arts di Boston) nei quali erano giunti a seguito di scavi clandestini, esportazioni illecite e immissione sul mercato.

Il gruppo di ceramiche a figure rosse databili dalla seconda metà del V secolo alla fine del IV secolo a.C., provenienti per la maggior parte da varie necropoli, ritorna a far parte del patrimonio nazionale grazie all’azione del Comando Tutela Patrimonio Culturale dell’Arma dei Carabinieri.

Il percorso espositivo si articola in tre sezioni ricostruendo, ove possibile, l’originaria collocazione dei manufatti nel contesto
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Veronica Rodenigo
Altri articoli in MOSTRE