Recupero a Castelvecchio: complice interno e collezionista ceceno

Veronica Rodenigo |  | Verona

Sono state infine ritrovate in Ucraina le 17 opere sottratte il 19 novembre scorso dal Museo civico di Castelvecchio

La notizia è stata ufficializzata l’11 maggio in una conferenza stampa del presidente ucraino Petro Poroshenko, ma la scoperta della refurtiva sarebbe avvenuta il 6 maggio: i quadri, avvolti in teli di plastica neri, giacevano nascosti nella vegetazione, su di un’isola del fiume Dnestr (stando a quanto battuto dalle agenzie).

L’operazione si è conclusa grazie al lavoro congiunto del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri, il Servizio Centrale operativo della Polizia di Stato, il Comando provinciale dei Carabinieri di Verona e la Squadra mobile di Verona con il coordinamento del pm Gennaro Ottaviano e la collaborazione di Eurojust, forze dell’ordine moldave e ucraine. In un primo momento le ricerche si erano concentrate proprio nella Repubblica di Moldavia (terra di
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Veronica Rodenigo