Prada e il cinema del futuro

Belligerent Eyes | 5K Confinement: an Experimental Media Research Facility at Fondazione Prada in Venice. Foto: Jacopo Farina
Veronica Rodenigo |

Venezia. La sede lagunare della Fondazione Prada, Ca’ Corner della Regina, in concomitanza con la Biennale di Architettura propone un’iniziativa allineata con le attività della nuova sede milanese firmata da Rem Koolhaas, interrogandosi sulle modalità con cui un’istituzione di arti visive può dialogare con il cinema, al di là di retrospettive e festival.
Con il progetto «Belligerent Eyes» Ca’Corner ospita infatti da fine maggio a settembre una scuola di cinema in cui sperimentare nuove prospettive d’insegnamento e approfondimento attraverso workshop, incontri e seminari.
Oltre a una rete internazionale di docenti e professionisti sarà coinvolto un gruppo di studenti di varie discipline, dal cinema all’architettura, dal giornalismo alla comunicazione digitale. Lo scopo è di superare i sistemi educativi tradizionali, riflettendo sulle trasformazioni sociali e culturali che hanno investito la
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Ca' Corner della Regina, sede veneziana della Fondazione Prada
Altri articoli di Veronica Rodenigo