Padova, gli affreschi di Giotto sotto una nuova luce

«Restauro percettivo» nella Cappella degli Scrovegni grazie a un nuovo impianto illuminotecnico realizzato da iGuzzini

Gli affreschi di Giotto nella Cappella degli Scrovegni sono ora visibili in una luce tutta nuova
Veronica Rodenigo |

Padova. L’azienda marchigiana iGuzzini rinnova il proprio impegno nei confronti del patrimonio nazionale con l’adeguamento tecnologico dell’impianto d’illuminazione della Cappella degli Scrovegni, in virtù di un accordo siglato con il Comune di Padova in collaborazione con l’Iscr-Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro e la supervisione della Commissione Scientifica Interdisciplinare per la Conservazione e Gestione della Cappella degli Scrovegni.
Dopo «l’adozione» della Galleria Borghese (nel 1998) e del Cenacolo Vinciano (nel 2015 iGuzzini ha studiato e donato al capolavoro leonardesco un nuovo sistema di apparecchiature a Led) anche a Padova l’azienda si è fatta carico di un nuovo progetto illuminotecnico e nuovi corpi illuminanti, mettendo a disposizione le competenze del proprio centro studi e ricerca per individuare, in futuro, soluzioni migliorative che coniughino
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Il ministro Dario Franceschini fotografa gli affreschi di Giotto
Altri articoli di Veronica Rodenigo