Nostalgia delle Kunstkammern

Alessandra Ruffino |

A vent’anni dalla prima edizione italiana, il Saggiatore ha pubblicato la riedizione di Nostalgia dell’antico e fascino della macchina di Horst Bredekamp

Per rispondere al quesito «Quale futuro per la storia dell’arte nell’era digitale?» l’autore interroga le Kunstkammern rinascimentali. Con gran dinamismo dialettico lo studio sollecita l’attenzione del lettore, portandolo da un quadro di Parmigianino al nastro di Alan Turing (il decodificatore della macchina Enigma con cui la Wehrmacht cifrava i messaggi durante l’ultima guerra mondiale), passando per l’Occulta philosophia di Agrippa, le utopie di Campanella e Bacone, il pensiero di Locke, o attraverso l’antitesi Winckelmann/Piranesi, «gemelli siamesi del progresso, indissolubilmente legati, nonostante la contrapposizione», entrambi assillati dall’Antico: uno nella forma dell’ideale filosofico-estetico-repubblicano di Atene, l’altro in quella
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Alessandra Ruffino