Nanni che voleva tutto

Alla Virreina un ritratto esaustivo di Balestrini attraverso libri, foto, collage e materiali inediti

Roberta Bosco |  | Barcellona

Il percorso artistico, politico e letterario di Nanni Balestrini (1935-2019) arriva per la prima volta in Spagna con la mostra «La violenza illustrata» a La Virreina Centre de la Imatge di Barcellona, fino al 23 maggio, curata dal direttore Valentí Roma, con la collaborazione della Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio.

È proposto un ritratto esaustivo dell’autore di Vogliamo tutto, attraverso libri, foto, collage e materiali inediti provenienti dal suo archivio personale. Protagonista e testimone «del lungo ’68 italiano», seppe storicizzare episodi che aveva vissuto in prima persona; attraverso le sue opere e la sua traiettoria creativa si materializzano così i grandi momenti della storia italiana dagli anni ’60 ad oggi: Potere Operaio, le Brigate Rosse, il femminismo, gli autunni caldi dei metalmeccanici, il movimento del ’77, la sua criminalizzazione e la disillusione degli anni di piombo, fino al trionfo della società dell’immagine.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Roberta Bosco
Altri articoli in MOSTRE