Misericordie di ieri e di oggi

Olga Scotto di Vettimo |  | Napoli

Tra le più antiche istituzioni benefiche napoletane, il Pio Monte della Misericordia è stato fondato nel 1602 e ha sede in un palazzo storico progettato da Francesco Antonio Picchiatti. Al suo interno la chiesa seicentesca a pianta ottagonale conserva lavori ispirati alle Sette Opere di Misericordia: sull’altare maggiore una grande tela del Caravaggio seguita da dipinti di Battistello Caracciolo, Fabrizio Santafede, Luca Giordano, Giovan Vincenzo D’Onofrio (detto il Forlì) e Bernardo Azzolino.

Al primo piano dell’appartamento è collocata la quadreria con circa 140 opere di pittori italiani e stranieri dal Cinque all’Ottocento tra cui Ribera, Giordano, Pitloo, Stanzione, Vaccaro, Fracanzano, Santafede e Van Sommer, nonché un importante nucleo di dipinti e bozzetti del napoletano Francesco De Mura.

Una nuova ala espositiva accoglie opere di artisti contemporanei che hanno partecipato alle tre
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo