Magnum in montagna

Al Forte di Bard le immagini di vette e valli del mondo scattate dai fotografi della celebre agenzia

«Inke Lake, Myanmar» di Steve McCurry. © Steve McCurry - Magnum Photos 2011
Ada Masoero |  | Bard (Ao)

Un complesso spettacolare come il Forte di Bard, uno scenario maestoso come le montagne della Valle d’Aosta, 130 immagini di vette e di valli del mondo intero scattate dai fotografi di Magnum Photos, l’agenzia fotografica che riunisce i più celebri fotografi internazionali, e un progetto inedito, commissionato per quest’occasione a Paolo Pellegrin: è la proposta del Forte di Bard, che dal 17 luglio al 6 gennaio presenta la mostra «Mountains by Magnum Photographers».

Da Werner Bischof, alpinista lui stesso, qui fra i monti svizzeri fotografati nel 1940, a Robert Capa, che documenta la linea bellica di Cassino nel 1944 ma anche, a guerra finita, nel 1950, il mondanissimo sci a Zermatt, sullo sfondo del Cervino; da George Rodger, Inge Morath, Herbert List a Philip Jones Griffiths, con le mandrie nel deserto del Gobi, in Mongolia, nel 1964, e Rene Burri sulla Grande Muraglia (nello stesso anno), o
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Ada Masoero
Altri articoli in MOSTRE