Kenna analogico

Michela Moro |  | Brescia

Specializzata nel settore della grafica mitteleuropea tra Otto e Novecento, con una predilezione per l’area austriaca, tedesca e cecoslovacca, la Galleria dell’Incisione ha aperto nel 1972 grazie a Chiara Fasser. Sin dall’inizio ha proposto artisti importanti moderni e contemporanei come Otto Dix, George Grosz, Karl Hubbuch, Max Klinger, Richard Müller e Rudolf Schlichter, contribuendo anche a valorizzare autori allora poco conosciuti in Italia.

La galleria dà inoltre spazio ad artisti di generazioni più recenti nonché a collezioni di xilografie giapponesi. Negli ultimi anni ha iniziato a guardare con interesse anche alla fotografia, esponendo autori come Martine Franck, Gianni Berengo Gardin, Ferdinando Scianna, Enzo Sellerio, Elliott Erwitt e Steve McCurry.

Fino a maggio è in corso la personale di Michael Kenna «Conversazioni col Paesaggio». Inglese, classe 1953, considerato tra i più autorevoli
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Michela Moro