Intervista con David Hockney

Tre domande su «Portrait of an Artist» e sui «pool paintings»

Un ritratto «d'epoca» di David Hockney
Ben Luke |

L’artista inglese David Hockney è l'autore di «Portrait of the artist (Pool with two figures)», dipinto del 1972, venduto da Christie’s a New York il 15 novembre a 90,3 milioni di dollari diritti compresi. E' ora l’opera più cara di un artista vivente.

Qual è stata la genesi di questo dipinto?
David Hockney: Ho visto due fotografie per terra che mi hanno suggerito la composizione, ma quando l'ho iniziata ho capito che c'era qualcosa di sbagliato nelle angolature perché la figura in piedi non poteva vedere il nuotatore. Successivamente mi sono recato nel Sud della Francia dove avevo scattato le foto, ho fatto dei disegni e sono poi ritornato a Londra dove ho completato il quadro in tre settimane, lavorando 12 ore al giorno.

La piscina rappresenta per lei da una parte una sorta di idillio di stile di vita, dall’altra la sfida di dipingere l’acqua.
L’acqua e il vetro mi hanno sempre affascinato.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Ben Luke