Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

In 40 lettere pittori e scrittori si svelano

In documenti reali o immaginari, si scrivono Rodin e la Claudel, Füssli e Mary Shelley, Artemisia Gentileschi e suo padre

«Incubo», di Johann Heinrich Füssli

Milano. Si percepisce fin dalle prime pagine che gli autori del volume sono una coppia consolidata sia artisticamente sia sentimentalmente. Lucetta Frisa, poetessa e scrittrice, e Marco Ercolani, psichiatra e scrittore, si alternano con abilità in un duetto che sonda le profondità di alcuni rapporti uomo-donna.

Si tratta di quaranta lettere, «reali e immaginarie», di coppie (non solo in senso sentimentale, ma anche madri o padri e figli o figlie, maestri e allievi) di artisti e scrittori. In alcuni casi le lettere sono autentiche, in altre gli autori immaginano e ricreano ciò che gli artisti scelti avrebbero potuto, dovuto o voluto dirsi e scriversi.

Tra le coppie che hanno segnato la storia dell’arte presenti nel testo troviamo Camille Claudel e Auguste Rodin, Jan Vermeer e Catharina Bolnes, Johann Heinrich Füssli e Mary Shelley, ma anche Artemisia Gentileschi e suo padre, Denis Diderot e la pittrice Anna Dorothea Lisiewska Therbush, John Constable e la moglie Mary Bicknell, Alberto Giacometti ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Chiara Pasetti, da Il Giornale dell'Arte numero 396, aprile 2019

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012