Il Nuovo Mondo di LaChapelle

David LaChapelle, «News of Joy», 2017 ©David LaChapelle
Veronica Rodenigo |

Venezia. Reduce dalla conferenza tenutasi ieri pomeriggio allo Iuav (con un empatico excursus dell’intera carriera fotografica) David LaChapelle ha presentato stamattina alla stampa «Lost + Found», la retrospettiva a lui dedicata, fino al 10 settembre, negli spazi della Casa dei Tre Oci. Oltre 100 lavori, dagli anni Ottanta a oggi e un’anteprima assoluta di 11 scatti della nuova serie «New world» realizzata negli ultimi quattro anni. L’ambientazione è una sorta di eden (l’isola di Maui, alle Hawaii, dove LaChapelle attualmente vive); il risultato: un «sogno esotico, un luogo di desiderio liberato dall’alienazione», afferma Reiner Opoku, cocuratore accanto a Denis Curti, frutto d’una riflessione interiore attraverso una nuova spiritualità, alla ricerca d’una felicità possibile, d’un mondo migliore.

Il curatore Denis Curti, direttore artistico della sede espositiva veneziana, ci
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata David LaChapelle, «Seismic Shift», 2012  ©David LaChapelle Denis Curti, curatore della mostra di David LaChapelle alla Casa dei Tre Oci David LaChapelle allo Iuav di Venezia
Altri articoli di Veronica Rodenigo