Il (dolce) tormento di un animo gentile

Jenny Dogliani |  | Torino

Artista schivo e sensibile poco incline alla ricerca del bello, appassionato di Francis Bacon cui vagamente s’ispira, il ventiduenne torinese Lorenzo Barberis ha elaborato un personalissimo linguaggio figurativo in cui sembrano precipitare tutte le forme delle avanguardie moderne, da Modigliani a Picasso a Kounellis. Suoi dipinti e sculture sono esposti dal 5 al 19 novembre nella galleria AccorsiArte in un percorso curato da Daniela Accorsi e Massimo Canato. Il suo gesto nasce dal tormento di un animo gentile, dalla ricerca di una verità pittorica ed esistenziale più volte messa in crisi dal mondo contemporaneo.

Tra i soggetti ricorrenti, dipinti con pastelli e acrilici su cartone e su tela, o scolpiti, le teste di personaggi chiamati a rompere equilibrio e simmetria di composizioni attentamente calibrate, spesso accompagnati da vettori che indicano direzioni oblique, pulsioni inconsce che tentano di
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Jenny Dogliani