CONTINENTE ITALIA 970 x 90 Nuova testata GDA

Mostre

I luoghi fatali di de Pisis al Museo del Novecento

Oltre 90 dipinti dalle collezioni dei musei italiani e da collezioni private

«L’archeologo» (1928) di Filippo de Pisis, Genova, Galleria d’Arte Moderna. Comune di Genova - Musei di Nervi - Galleria d'Arte Moderna © Filippo de Pisis by SIAE 2019

Milano. Sono passati quasi trent’anni dall’ultima grande mostra di Filippo de Pisis (1896-1956) a Milano. Allora si tenne a Palazzo Reale, ora è il Museo del Novecento a dedicargli un’ampia rassegna, curata da Pier Giovanni Castagnoli con Danka Giacon e prodotta da Milano-Cultura, dal museo stesso e da Electa.

Intitolata «de Pisis» (dal 4 ottobre al primo marzo prossimo a Milano, poi nel Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps), la mostra, che riunisce oltre 90 dipinti, ha attinto alle collezioni dei maggiori musei italiani e di importanti collezioni private, e ha scelto di muoversi lungo la linea più lirica della sua produzione, ponendo al tempo stesso attenzione ai luoghi che elesse a «luoghi fatali», come li chiamava lui: Milano, Roma, Venezia, il Cadore, Parigi e Londra.

Il percorso, cronologico, si apre con il 1919, quando il «marchesino pittore» (che era anche poeta) esordisce in pittura nella sua Ferrara, dove aveva da poco incontrato Giorgio de Chirico e Carlo Carrà, di stanza lì con l’esercito, ...
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Ada Masoero, da Il Giornale dell'Arte numero 401, ottobre 2019

©RIPRODUZIONE RISERVATA


GDA ABBONAMENTI 2021 gif
CALENDARIO MOSTRE 2021



GDA412 Bertozzi & Casoni

GDA412

GDA412 Vernissage

GDA412 GDECONOMIA

GDA412 GDMOSTRE

GDA142 Vedere in Canton Ticino

GDA412 Vedere a Torino

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012