Gli affreschi scampati di Vallo di Nera

Torna accessibile la chiesa francescana di S. Maria Assunta danneggiata dal sisma

Processione di santi, affresco nella Chiesa di Santa Maria Assunta a Vallo di Nera
Stefano Miliani |  | Vallo di Nera (Pg)

Riaperta al culto dopo il terremoto del 2016 la duecentesca Chiesa francescana di Santa Maria Assunta a Vallo di Nera in Valnerina, in Umbria; nei suoi affreschi tre e quattrocenteschi riverbera la lezione assisiate cui si affianca un episodio cinquecentesco. L’edificio, della diocesi di Spoleto e Norcia, è stato restaurato e gli affreschi sono stati consolidati con 320mila euro finanziati dal Commissario Straordinario del Sisma.

Ha diretto e coordinato i lavori l’architetto Giampiero Piras: «Abbiamo consolidato e messo in sicurezza la chiesa con interventi strutturali locali». La situazione era critica, segnala, e ha richiesto cautela anche perché le scosse non si sono fermate al 2016. «C’erano lesioni sulla torre campanaria, in controfacciata, tra rosone e portone principale; la chiesa si stava aprendo; la quarta capriata della copertura si è sfilata dalla sede muraria per una decina di
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Stefano Miliani
Altri articoli in RESTAURO