Giusto Le Court invece di Bernini

La bellezza dell'altare maggiore e del presbiterio della Basilica della Salute a Venezia

Un particolare della raffigurazione della Peste, nella Basilica della Salute a Venezia
Veronica Rodenigo |

«Anche il fedele o il visitatore più distratto non può rimanere indifferente dinanzi alla bellezza dell’altare maggiore della Basilica veneziana della Salute. L’occhio e il cuore ne sono inevitabilmente attratti». Con queste parole Francesco Moraglia, il patriarca di Venezia, introduce alla lettura il volume, finanziato dal Venetian Heritage e corredato da un’apposita campagna fotografica dell’altare maggiore e dell’intero presbiterio della Basilica della Salute di Venezia.

Nella prefazione di Monica De Vincenti e Simone Guerriero viene presentato quel «nuovo rapporto tra architettura e scultura» che tramuta in attori i componenti del gruppo scultoreo cui la cornice architettonica fa da palcoscenico. Maichol Clemente, curatore del libro, ripercorrere le premesse per l’edificazione, nel 1631, del nuovo tempio votivo alla Vergine in liberazione dal morbo della peste e la scelta del suo
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Veronica Rodenigo