Fotografi stellati

Alla Casa Boschi di Stefano a Milano trenta lavori di nove autori, sei italiani e tre stranieri

Pio Tarantini, «Cosmogonie. Asino e pianeti», 2013
Ada Masoero |  | MILANO

Nei cupi mesi del lockdown Alessia Locatelli, con Red Lab Gallery, ha condotto la rubrica online «Orientarsi con le stelle», in cui dialogava con famosi fotografi e altre figure del mondo della cultura sul loro rapporto con la natura e con il cosmo.

Da quel progetto è scaturita la mostra dallo stesso titolo, curata da Gigliola Foschi e Lucia Pezzulla, presentata dal 18 settembre al 31 ottobre dal Comune di Milano nella Casa Museo Boschi Di Stefano, che riunisce trenta lavori, tra fotografie, video e installazioni, di nove autori, sei italiani e tre stranieri, due dei quali (la norvegese Marianne Bjørnmyr e il greco Yorgos Yatromanolakis) espongono per la prima volta in Italia.

Insieme, sono in mostra le opere di Alessandra Baldoni, Joan Fontcuberta, Dacia Manto, Paola Mattioli, Occhiomagico (Giancarlo Maiocchi), Edoardo Romagnoli e Pio Tarantini: autori diversi per generazione e formazione, uniti però da una visione intensamente poetica, cui si affidano nell’interrogare se stessi, l’uomo e lo spazio stellare.

Con questa mostra debutta Red Lab Editore, che presenta il suo primo catalogo, caratterizzato, come quelli che verranno, dall’intersezione tra arte visiva, poesia, letteratura e musica.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Ada Masoero
Altri articoli in MOSTRE