Donne in carne e ossa

Chiara Coronelli |  | Rotterdam

Non è solo questione di eleganza e bellezza, quello che fa di ogni immagine di Peter Lindbergh (nato nel 1944 a Lissa, in Germania) una celebrazione della donna. Gli straordinari corpi che da quasi quarant’anni sfilano davanti al suo obiettivo sono donne in carne ossa e anima, che arrivano sul set con la propria storia, e con nomi che hanno fatto grande la moda degli anni Ottanta e Novanta, da Naomi Campbell a Linda Evangelista, da Christy Turlington a Tatjana Patitz, fino a Kate Moss. Si legge spesso che Lindbergh «ama le donne», ed è certo che loro devono amare lui, data la reciprocità di una relazione che ogni volta imprime calore al suo bianco e nero.

«A different vision on fashion photography» è la retrospettiva che fino al 12 febbraio la Kunsthal Rotterdam dedica al fotografo, considerato uno dei maggiori innovatori della fotografia di moda. Tra grandi formati, provini a contatto, note
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Chiara Coronelli