Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

De Pisis a Palazzo Altemps

Retrospettiva curata da Pier Giovanni Castagnoli con Danka Giacon

«L'archeologo» (1928), Genova, Galleria d'Arte Moderna. Comune di Genova - Musei di Nervi - Galleria d'Arte Moderna  © Filippo de Pisis by SIAE 2019

Dopo Milano, e dopo essere slittata a causa del lockdown, ha riaperto al Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps fino al 20 settembre la retrospettiva di circa 80 opere di Filippo de Pisis (1896-1956), curata da Pier Giovanni Castagnoli con Danka Giacon.

A Roma si arricchisce tuttavia di una quarantina tra carte e acquerelli, realizzati a principiare dagli anni dell’adesione alla Metafisica di de Chirico (1916-17) fino all’ultima stagione, segnata dalla malattia nervosa che lo porterà alla morte in un ospedale psichiatrico.

Nature morte, vedute urbane (Roma, Milano, Londra, Venezia), paesaggi campestri e marini, o rarefatte fantasie liriche con fiori e piume, vanno così a dialogare con le opere d’arte antica del museo sito nella dimora cinquecentesca degli Altemps. A connettere due mondi espressivi così lontani, la «nostalgia del frammento» tanto cara al pittore ferrarese.

Guglielmo Gigliotti, da Il Giornale dell'Arte numero 409, agosto 2020



GDA Abbonamenti 2020





GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012