Da Palmezzano a Dorazio

Le aste di pittura antica e di arte moderna e contemporanea di Minerva

Francesca Romana Morelli |  | Roma

La casa d’aste Minerva Auctions il 15 novembre nella vendita di arte moderna e contemporanea propone oltre 200 lotti. Spiccano due oli dalle radici informali: un iconico «Touzay» di Georges Mathieu, del 1967 (60-80mila euro) dalla collezione di Ugo Tognazzi e una tela più piccola ma accesa di Karel Appel, «Eternal space of being n°1» (30-40mila euro).

Piero Dorazio è presente con un notevole «Reticolo verde» del 1962 e con la tela «Due fuochi», 1965 (40-60mila euro), donata dal pittore a Giuseppe Ungaretti in un periodo in cui si stringe il loro sodalizio intellettuale e nasce il volume a quattro mani «La luce».

Anche Maria Lai ha sempre confermato esiti più che soddisfacenti da Minerva, che da parte sua ha contribuito a valorizzarne il mercato. Spiccano la gigantesca tela «Pagina gialla», 1994, filo e stoffa, (20-30mila euro) e un raro «Modellino di telaio per Aggius», 2008, servito per
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Francesca Romana Morelli