Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Chauveau, il medico dei mostri

Il Musée d'Orsay lo riscopre grazie a un dono degli eredi di oltre 500 disegni

L’autoritratto «Monstre», 1908. © Musée d’Orsay, Dist. RMN-Grand Palais / Patrice Schmidt

Parigi. Le bizzarre creature di Léopold Chauveau sono esposte dal 10 marzo al 28 giugno al Musée d’Orsay nella mostra «Nel paese dei mostri». Scultore e illustratore, oltre che autore di libri per l’infanzia e chirurgo di professione, Chauveau (1870-1940) è un artista singolare e un po’ dimenticato.

Il museo parigino lo riscopre grazie a un dono degli eredi di oltre 500 disegni, una cinquantina di sculture e vari documenti d’archivio. Chauveau cominciò a scolpire nel 1905, quando viveva a Versailles insieme al nabi Georges Lacombe. Da subito mise al centro della sua opera creature ibride e strambe, che rinviano alle gargolle medievali e agli antichi miti giapponesi.

La prima serie, «La Maison des monstres» (1910-19), comprende 180 disegni a china; la sua prima scultura fu presentata al Salon d’Automne nel 1911. Nella foto l’autoritratto «Monstre», 1908.

Luana De Micco, da Il Giornale dell'Arte numero 406, marzo 2020


Ricerca


GDA marzo 2020

Vernissage marzo 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012