Caos e ombre

Burgert al MAMbo e Ornaghi&Prestinari in Casa Morandi

Stefano Luppi |  | Bologna

Il MAMbo, per la cura dell’ex responsabile Laura Carlini Fanfogna, analizza la produzione del tedesco Jonas Burgert (Berlino, 1969), riunendo una quarantina di dipinti di ampie dimensioni e grande impatto visivo, realizzati  nell’ultimo decennio. Intitolata «Lotsucht/Scandagliodipendenza» e aperta dal 26 gennaio al 17 aprile, la mostra propone opere con le quali Burgert dà vita alla sua personale visione dell’agire umano dipingendo scenari che sono in sostanza rappresentazioni di vita immaginaria.

Lo spettatore viene attirato in questi vorticosi palcoscenici teatrali costituiti da figure umane e fantastiche, nonché da animali e in qualche caso dall’artista medesimo: il mondo caotico cui è davanti, però, genera ansia e confusione, senza possibilità di un punto d’appoggio per l’occhio. Chi guarda, quindi, inizia una sorta di lungo scandaglio sulla superficie dell’opera, un po’ come
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Stefano Luppi