Cantieri post terremoto: salvati e sommersi

Dalla prima scossa del 24 agosto 2016 a quelle di ottobre come si è intervenuti sui beni culturali feriti dal sisma? Da Amatrice a San Salvatore presso Norcia passando per Camerino, un itinerario con gli esperti. Tra eccellenze, ritardi e una burocrazia che frena

San Salvatore in Campi, il cantiere-pilota dell'Iscr. Foto di Elena Corrado
Stefano Miliani |

Nella notte del 24 agosto 2016 una scossa di magnitudo 6 ha scosso il Centro Italia devastando, nel reatino, il borgo di Amatrice e frazioni come Accumoli e dando inizio a una sequenza che ha avuto i suoi picchi il 26, il 30 ottobre e il 18 gennaio 2017.
Quel terremoto e la lunga scia sismica hanno ferito gravemente l’area sud-est dell’Umbria, a partire da Norcia e Castelluccio, hanno ferito le Marche soprattutto quelle addossate ai Monti Sibillini, distruggendo paesi come Arquata del Tronto, Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita, le scosse hanno lambito l’Abruzzo nel Teramano. Quella notte ad Amatrice morirono 299 persone. A un anno dal primo colpo della terra, qual è lo scenario? Ci si deve misurare ancora con molte macerie la cui rimozione, salvo quelle dei monumenti, spetta a Protezione Civile e Regioni. Pur se occorre ricordare che il «cratere», l’area colpita dal sisma è vastissima e
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata La chiesa di San Salvatore in Campi dopo il terremoto. Foto di Alessandro Delpriori, Matelica San Salvatore in Campi, il cantiere-pilota dell'Iscr. Foto di Elena Corrado Castelsantangelo sul Nera (Macerata). Foto di Stefano Miliani Macerie a Camerino (Macerata). Foto di Stefano Miliani San Salvatore in Campi, il cantiere-pilota dell'Iscr. Foto di Elena Corrado La Chiesa di Santa Maria al Via a Camerino (Macerata). Foto di Stefano Miliani Il Deposito del Santo Chiodo a Spoleto. Foto di Stefano Miliani Il Deposito del Santo Chiodo a Spoleto. Foto di Stefano Miliani San Salvatore in Campi, il cantiere-pilota dell'Iscr. Foto di Elena Corrado Castelsantangelo sul Nera (Macerata). Foto di Stefano Miliani
Altri articoli di Stefano Miliani