Cajasol: 12mila mq e 7mila opere

Nella Real Udienza la fondazione inaugura un centro anche per teatro, musica e arte

La sala «Vanguardia», una delle tre restaurate e adibite a esposizioni temporanee all’interno dell’antica Real Udienza
Roberta Bosco |

Siviglia (Spagna). Dopo 4 anni di lavori e un investimento di 4,5 milioni di euro, la Fundación Cajasol ha inaugurato un nuovo complesso culturale, di 12mila metri quadrati, consacrati alle diverse forme artistiche: teatro, musica e arti plastiche. Il nuovo centro, composto da diversi spazi indipendenti ma collegati, occupa l’antica Real Udienza di Siviglia, costruita alla fine del Cinquecento, rinnovata dall’architetto regionalista Aníbal González all’inizio del Novecento, poi da Rafael Manzano nel 1970 e ora da Rafael Ostos, che l’ha trasformata in un edificio moderno, accessibile, ecologico ed energeticamente sostenibile.

Oltre alle tre sale d’esposizione, l’insieme comprende una biblioteca, un teatro con 400 posti, aule per workshop e corsi, auditorium e sale per conferenze. L’inaugurazione del complesso, avvenuta in diverse fasi, è iniziata nel 2016 con l’apertura dei 600 metri
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Roberta Bosco