Bologna, Set Up osa e sperimenta

Dal 27 al 29 gennaio la quinta edizione della fiera indipendente d'arte contemporanea

Un'opera esposta a Set Up da Martina's Gallery  di Giussano (Monza e Brianza)
Stefano Luppi |

Bologna. Novità per il futuro di Set Up contemporary art, la fiera indipendente che si svolge alla Autostazione, arrivata alla quinta edizione, ideata e curata dalle storiche dell'arte Simona Gavioli e Alice Zannoni.
Tutto nasce, com'è stato illustrato il 19 gennaio nel corso di presentazione della manifestazione che si svolgerà dal 27 al 29 gennaio prossimi, dal progetto di riqualificazione da 10 milioni di euro che la società Autostazioni (Comune e Città Metropolitana di Bologna) ha deciso di portare avanti. Nella programmazione dopo i lavori è previsto un ruolo anche per Set Up, oltre a una serie di operatori commerciali che hanno fatto domanda per aprire uno spazio nel luogo dove passano 6 milioni di persone all'anno. Ci sarà un affitto calmierato per Set Up del futuro (non più negli attuali 2mila metri quadrati, ma in 500 circa) che potrebbe allargarsi in altri spazi come la vicinissima
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Simona Gavioli e Alice Zannoni, ideatrici e curatrici di Set Up
Altri articoli di Stefano Luppi