Addio a Pirro Cuniberti, fantastico cacciatore di segni

Walter Guadagnini |

Bologna. È scomparso venerdì notte nella sua casa di Strada Maggiore a Bologna Pier Achille (per tutti Pirro) Cuniberti, che avrebbe compiuto quest'anno 93 anni. Era nato a Padulle di Sala Bolognese nel 1923, ma ha sempre vissuto nel capoluogo felsineo, dove era stato allievo all'Accademia di Belle Arti di personaggi come Romagnoli, Morandi e Guidi. Dopo aver partecipato da protagonista alla stagione dell'«ultimo naturalismo» arcangeliano, aveva anche saputo rispondere in maniera originale alle suggestioni della nuova figurazione nel cuore degli anni Sessanta. Ma la sua cifra più autentica, quella per la quale avrà un posto importante nell'arte italiana del dopoguerra in quella linea che da Melotti e Licini arriva sino a Novelli, sarà raggiunta alla seconda metà degli anni Settanta, quando Cuniberti abbandona la tela per dedicarsi esclusivamente alla realizzazione di disegni o di opere su piccole
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Walter Guadagnini