A Bologna le donne che cambiano il mondo

I servizi fotografici sul mondo femminile del «National Geographic» a Santa Maria della Vita

«Donne di etnia Gabra trasportano taniche piene di acqua torbida attraverso le pianure desertiche del Kenya», uno scatto del 2009 di Lynn Johnson. © Lynn Johnson/National Geographic, 2009
Stefano Luppi |  | BOLOGNA

Con il marchio della National Geographic Society, Genus Bononiae. Musei nella Città e Fondazione Carisbo organizzano nell’oratorio del complesso museale di Santa Maria della Vita, fino al 13 settembre, «Women. Un mondo in cambiamento».

La rassegna ripercorre cento anni di storia attraverso i servizi fotografici pubblicati su «National Geographic»: il percorso è suddiviso in sei sezioni che mettono in luce vari aspetti del mondo femminile, cui si aggiunge lo spazio speciale «Portraits/Ritratti» dedicato a personalità come Nancy Pelosi, Oprah Winfrey, Jacinda Ardern e Liliana Segre. Tra gli altri presenti foto di Ami Vitale, David Alan Harvey, Amy Toensing, Robin Hammond, Jodi Cobb, Nicola Marfisi.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Stefano Luppi