CONTINENTE ITALIA 970 x 90 Nuova testata GDA

Mostre

4 pareti per 40 anni di MoCA

Il museo che ha trasformato la città si racconta nel suo compleanno

Un particolare dell’allestimento della memorabile mostra «Helter Skelter: L.A. Art in the 1990s». Courtesy The Museum of Contemporary Art, Los Angeles. Foto Paula Goldman

Los Angeles (Stati Uniti). Nel 1986 Chris Burden realizzò l’oggi celeberrima installazione «Exposing the Foundation of the Museum»: tre fossati scavati a fianco del muro esterno del Museum of Contemporary Art (MoCA) di Los Angeles, all’interno dei quali i visitatori potevano scendere per ispezionare le fondamenta in cemento armato dell’edificio. Le cavità erano state effettivamente scavate sotto la Temporary Contemporary, attualmente una dépendance del MoCA (nel 1996 rinominata Geffen Contemporary dopo una donazione da parte del produttore di Hollywood David Geffen).

L’ex deposito per i veicoli della polizia era stato concepito come sede provvisoria, tra la fondazione del MoCA, nel 1979, e l’apertura della sua sede principale sette anni dopo. La Geffen resta un elemento fondamentale dell’identità del MoCA, che celebra quest’anno il quarantesimo anniversario con una serie di mostre incentrate sulla collezione permanente, a cominciare da un’esposizione multimediale di documenti d’archivio intitolata ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Jonathan Griffin, da Il Giornale dell'Arte numero 396, aprile 2019

©RIPRODUZIONE RISERVATA


GDA412 Bertozzi & Casoni

GDA412

GDA412 Vernissage

GDA412 GDECONOMIA

GDA412 GDMOSTRE

GDA142 Vedere in Canton Ticino

GDA412 Vedere a Torino

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012