4 pareti per 40 anni di MoCA

Il museo che ha trasformato la città si racconta nel suo compleanno

Jonathan Griffin |

Los Angeles (Stati Uniti). Nel 1986 Chris Burden realizzò l’oggi celeberrima installazione «Exposing the Foundation of the Museum»: tre fossati scavati a fianco del muro esterno del Museum of Contemporary Art (MoCA) di Los Angeles, all’interno dei quali i visitatori potevano scendere per ispezionare le fondamenta in cemento armato dell’edificio. Le cavità erano state effettivamente scavate sotto la Temporary Contemporary, attualmente una dépendance del MoCA (nel 1996 rinominata Geffen Contemporary dopo una donazione da parte del produttore di Hollywood David Geffen).

L’ex deposito per i veicoli della polizia era stato concepito come sede provvisoria, tra la fondazione del MoCA, nel 1979, e l’apertura della sua sede principale sette anni dopo. La Geffen resta un elemento fondamentale dell’identità del MoCA, che celebra quest’anno il quarantesimo anniversario con una serie di mostre
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Jonathan Griffin