30mila Bavagnoli

Chiara Coronelli |  | Parma

Quasi 30mila tra provini, stampe, diapositive e negativi, oltre a una collezione di 1.500 titoli tra volumi e riviste: è lo sterminato patrimonio che Carlo Bavagnoli (Piacenza, 1932) ha raccolto durante la sua vita di fotografo e che nel 2000 ha donato alla Fondazione Cariparma.


Dopo un lungo lavoro di catalogazione e digitalizzazione, il fondo viene ora presentato in una selezione ragionata a Palazzo Bossi Bocchi nella mostra «Parma e il mondo di Carlo Bavagnoli» (fino al 28 maggio; catalogo Grafiche Step), realizzata dalla Fondazione e curata dallo stesso fotografo, con Corrado Mingardi, Francesca Magri e Orazio Tarroni.


La rassegna si articola in due parti: la prima è un’ampia sequenza di originali scelti e stampati nel 1961 da Bavagnoli per Cara Parma, il libro dedicato alla città alla quale è da sempre legato; la seconda ripercorre la sua attività in giro per il mondo come reporter di
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Chiara Coronelli