Marina Abramović, Stromboli III Volcano, Digital print, type C (Lambda) 2002 © Marina Abramović. Foto © Paolo Canevari Courtesy of the Marina Abramović Archives and Lia Rumma Gallery, Milan-Naples VG Bild-Kunst, Bonn 2018

Image

Marina Abramović, Stromboli III Volcano, Digital print, type C (Lambda) 2002 © Marina Abramović. Foto © Paolo Canevari Courtesy of the Marina Abramović Archives and Lia Rumma Gallery, Milan-Naples VG Bild-Kunst, Bonn 2018

Marina in azione

Alla Bundeskunsthalle di Bonn la Abramović dagli inizi in Accademia a oggi

Sino al 12 agosto è in corso alla Bundeskunsthalle una retrospettiva di Marina Abramović (1946). Fulcro della mostra «Marina Abramović: The Cleaner», organizzata in cooperazione con il Moderna Museet di Stoccolma e il Louisiana Museum di Humlebæk, sono fotografie, film, dipinti dei primi anni di accademia, oggetti e materiali d’archivio scelti dall’artista serba per documentare le celebri performance live dai primi anni nella ex Jugoslavia fino ad oggi, alcune delle quali sono per l’occasione riproposte dal vivo o simulate.

Marina Abramović, Stromboli III Volcano, Digital print, type C (Lambda) 2002 © Marina Abramović. Foto © Paolo Canevari Courtesy of the Marina Abramović Archives and Lia Rumma Gallery, Milan-Naples VG Bild-Kunst, Bonn 2018

Francesca Petretto, 04 maggio 2018 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

Nella Schirn Kunsthalle una personale dell’artista bosniaca che si batte per l’autoemancipazione collettiva delle donne oppresse

All’Hamburger Kunsthalle 120 opere del poeta e artista inglese in prestito dal Fitzwilliam Museum di Cambridge

Oltre 250 opere per «The Velvet Rage», il libro che descrive che cosa significa essere omosessuali in un mondo etero

La prima personale in Germania del fotografo afroamericano tra fotografia e videoarte all’Amerika Haus di Berlino

Marina in azione | Francesca Petretto

Marina in azione | Francesca Petretto