Cotone stampato a tulipani, disegnato da William Morris

Image

Cotone stampato a tulipani, disegnato da William Morris

Futuristi e Vorticisti: sintesi italobritannica

Il dialogo tra due movimenti che condividevano la spinta per l’innovazione, l’ideale del dinamismo e la volontà di irrompere nella vita in una mostra tra il Museo del Novecento e Palazzo Morando

Diffusa tra il Museo del Novecento e Palazzo Morando | Costume Moda Immagine, la mostra, prodotta con Electa, «FuturLiberty. Avanguardia e stile» (dal 5 aprile al 3 settembre), è curata da Ester Coen e per i tessuti da Federico Forquet. Il percorso mette in dialogo Futurismo italiano e Vorticismo inglese, che condividevano la spinta per l’innovazione, l’ideale del dinamismo e la volontà di irrompere nella vita.

Con i capolavori futuristi di Giacomo Balla, Gino Severini, Umberto Boccioni, Carlo Carrà e Fortunato Depero, dal Museo del Novecento e da altri importanti musei, entrano in dialogo le opere degli inglesi Percy Wyndham Lewis e Christopher Nevinson, quest’ultimo firmatario con Marinetti del manifesto Vital English Art (1914).

All’arte visiva delle due avanguardie hanno guardato, per la nuova collezione FuturLiberty, Federico Forquet e il team dei creativi di Liberty, il produttore inglese di tessuti che, oltre ai noti pattern floreali, realizza stoffe con motivi geometrici ispirati a quel gusto. Duecento le opere esposte nelle due sedi, cui si aggiunge un approfondimento sui numerosi edifici Liberty di Milano.

A rendere omaggio alla creatività di Liberty, a quasi cinquant’anni dalla mostra che nel 1975 ne celebrava il centenario al V&A di Londra, è Palazzo Morando, dove sono esposti dipinti, disegni, arazzi, stoffe, abiti, arredi, fotografie e materiali inediti dall’archivio dell’azienda, sin dal tempo della collaborazione con William Morris.

Cotone stampato a tulipani, disegnato da William Morris

Ada Masoero, 04 aprile 2023 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

59 opere di 23 artisti della collezione di Giuseppe e Rosa Giovanna Panza di Biumo donate al Fai nel 2022 esplorano un concetto complesso, temibile e sfuggente

«Dedicheremo maggiore attenzione alla contemporaneità, come dimostra la produzione della mostra di Francesco Vezzoli al Museo Correr», spiega il presidente di Vif dal 2020

«Ciò che conta sono i visitatori, sono al centro di tutto». Dopo una lunga carriera di successo (dal 1993 è responsabile dell’Ufficio Mostre: «Ne ho dirette 1.500»), Domenico Piraina è oggi il direttore Cultura del Comune, che comprende anche teatri e biblioteche. Un settore di grandi numeri: 900 dipendenti e 7 direttori, 3,2 milioni di ingressi nel 2023

A Bagnolo San Vito l’insediamento etrusco-padano prosperò per circa 150 anni a partire dalla metà del VI secolo a.C.: il racconto nel Palazzo Ducale di Mantova                                     

Futuristi e Vorticisti: sintesi italobritannica | Ada Masoero

Futuristi e Vorticisti: sintesi italobritannica | Ada Masoero