Un particolare del «Trionfo del Sileno» di Andrea Sacchi, Roma, Palazzo di Ripetta

Image

Un particolare del «Trionfo del Sileno» di Andrea Sacchi, Roma, Palazzo di Ripetta

Scoperte in un appartamento di Ripetta

Giunge solo ora il libro di Giovan Battista Fidanza che ricostruisce le vicende storiche e iconografiche del prezioso ciclo di affreschi di Andrea Sacchi scoperto 10 anni fa

Image

Redazione GDA

Leggi i suoi articoli

Le millenarie vestigia di Roma riservano spesso sorprese. È accaduto anche nel 2010 quando, durante un intervento di restauro diretto da Triana Ariè all’interno di un appartamento privato al numero 16 della Passeggiata di Ripetta, è emerso un ciclo di affreschi del giovane Andrea Sacchi, ben descritto da fonti secentesche, ma considerato perduto.

È Giovan Pietro Bellori nella Vita di Sacchi ad informarci sull’impresa del pittore incaricato di decorare la loggia della dimora che il cardinale Francesco Maria del Monte aveva acquistato nel 1615 dai canonici di Santa Maria del Popolo. Tra il 1807 e il 1832, quando l’appartamento venne abitato dal cardinale Benedetto Naro, gli affreschi seicenteschi furono rimaneggiati con pitture a tempera che trasformarono le originarie divinità pagane in soggetti religiosi, mentre la loggia fu chiusa tra il 1871 e il 1885 nel corso dei lavori di ricostruzione ordinati dal conte Guido di San Martino Valperga. Rimosse le ridipinture ottocentesche, è tornata alla luce l’opera originaria e il monogramma ASR con il quale Andrea Sacchi Romanus si firmò.

Nonostante l’importanza dell’artista e del committente la clamorosa scoperta ha avuto una scarsa risonanza. Reso noto dal quotidiano «La Repubblica» (29 novembre 2011) e dalle pagine di «Vernissage» (gennaio 2012), il rinvenimento non è stato seguito dalla pubblicazione di un volume monografico. Giunge solo ora, a distanza di oltre 10 anni, il libro di Giovan Battista Fidanza, che ricostruisce le vicende storiche e iconografiche del prezioso ciclo di affreschi, interpretato in linea con gli interessi scientifici del committente. Ulteriore pregio del volume è il ricco corredo iconografico. 

Andrea Sacchi and Cardinal Del Monte. The Riscovered Frescoes in the Palazzo di Ripetta in Rome,
di Giovan Battista Fidanza, 132 pp., ill. col. e b/n, Ad Ilissum, London 2022, £ 30

Un particolare del «Trionfo del Sileno» di Andrea Sacchi, Roma, Palazzo di Ripetta

Redazione GDA, 28 settembre 2022 | © Riproduzione riservata

Articoli precedenti

Al MoMA la retrospettiva della pioniera della performance che si vorrebbe rivedere più volte

Il tema scelto, «Una nuova gioventù», è dedicato alle preoccupazioni dei giovani di oggi e al loro rapporto con le generazioni passate

Da Anna Maria Maiolino a Greta Schödl a Claire Fontaine, ecco gli artisti che potrebbero decollare in Laguna. Scarseggia l’ultracontemporaneo. Record di artisti deceduti: 177 su 322. E i Leoni d’Oro del 2022? All’asta è andata meglio Simone Leigh, peggio Sonia Boyce

Documenti dell’Archivio di Stato di Ancona li rappresentano nel contesto storico del regime fascista

Scoperte in un appartamento di Ripetta | Redazione GDA

Scoperte in un appartamento di Ripetta | Redazione GDA