Image
Image

La carta di Fabriano si sfoglia da 750 anni

Image

Laura Lombardi

Leggi i suoi articoli

Dal 14 al 17 maggio si tiene la XXI edizione di Artigianato e palazzo, manifestazione ideata e curata da Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani, nata per valorizzare le arti e i mestieri quale espressione di qualità del made in Italy. I giardini di Palazzo Corsini, aperti per l’occasione, ospitano un’officina all’aperto in cui  novanta maestri artigiani provenienti dall’Italia e dall’estero presentano le proprie creazioni.

Quest’anno la mostra «principe» è dedicata alla carta Fabriano, in occasione dei 750 anni dalla sua creazione: nella limonaia piccola allestita da Anusc Castiglioni un maestro cartaio illustra i vari tipi di carta e le sue diverse lavorazioni.

Alla seconda edizione, grazie alla collaborazione con la Fondazione Ferragamo, il concorso «Blogs&Crafts», realizzato con il supporto del quotidiano «La Nazione», in cui una selezione di 10 artigiani under 35 partecipa gratuitamente alla mostra e 10 giovani blogger raccontano sui loro siti l’edizione 2015 con foto, interviste e video. Immancabili le visite guidate, gratuite, agli angoli più segreti del giardino all’italiana a cura dell’Associazione Città Nascosta (info@cittanascosta.it).

Laura Lombardi, 04 maggio 2015 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

Intanto nel museo di arti decorative riaprono due sale con un nuovo allestimento, rispettivamente dedicate all’arte islamica e alle maioliche

La 31ma edizione della manifestazione che riflette in chiave contemporanea sulla produzione secolare della manifattura toscana

La tavola, dipinta per l’altare del capolavoro di Michelozzo annesso alla Santissima Annunziata e oggi conservata alla National Gallery di Londra, è stata riprodotta su carta-cotone. Architettura e arredi dell’Oratorio sono stati oggetto di un restauro complessivo sostenuto dalla Famiglia Pucci e dai Friends of Florence

Sarà pronto «entro un paio d’anni», auspica Tomaso Montanari, presidente della Fondazione Museo Archivio Richard Ginori della Manifattura di Doccia. «Ci saranno nuove sale del vasto ambiente progettato nel 1965 da Pier Niccolò Berardi»

La carta di Fabriano si sfoglia da 750 anni | Laura Lombardi

La carta di Fabriano si sfoglia da 750 anni | Laura Lombardi