Image
Image

Abitare per Scianna

Image

Laura Lombardi

Leggi i suoi articoli

Nell’ambito della sesta edizione di «Pistoia-Dialoghi sull’uomo» (22-24 maggio), il festival di antropologia del contemporaneo ideato e diretto da Giulia Cogoli e dedicato quest’anno al tema «Le case dell’uomo. Abitare il mondo», si svolge la mostra «Abitanti nelle fotografie dell’Agenzia Magnum scelte da Ferdinando Scianna».

Le abitazioni raccontano chi siamo, come viviamo e i fotografi dell’Agenzia Magnum hanno saputo sempre ben cogliere, pur con stili e sensibilità diverse, vari tipi di case: dalla tana alle bidonville, dalle case del lusso agli alveari della modernità, dalle intimità degli affetti fino ai famosi non luoghi, come Marc Augé ha definito quelli molto frequentati.

Per la mostra pistoiese Ferdinando Scianna ha scelto quaranta fotografie, vecchie e nuove: «Ne ho inclusa persino una mia, spiega il fotografo, per non peccare di falsa modestia e non fingere un’impossibile neutralità nella scelta. In tal senso, se fare il curatore significa questo, nella scelta c’è anche il mio sguardo». Il festival è promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e dal Comune di Pistoia.


Laura Lombardi, 04 maggio 2015 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

A Firenze, nel Museo del Novecento e nel Museo degli Innocenti, sculture, installazioni e disegni dell’artista francese

Intanto nel museo di arti decorative riaprono due sale con un nuovo allestimento, rispettivamente dedicate all’arte islamica e alle maioliche

La 31ma edizione della manifestazione che riflette in chiave contemporanea sulla produzione secolare della manifattura toscana

La tavola, dipinta per l’altare del capolavoro di Michelozzo annesso alla Santissima Annunziata e oggi conservata alla National Gallery di Londra, è stata riprodotta su carta-cotone. Architettura e arredi dell’Oratorio sono stati oggetto di un restauro complessivo sostenuto dalla Famiglia Pucci e dai Friends of Florence

Abitare per Scianna | Laura Lombardi

Abitare per Scianna | Laura Lombardi