Image
Image

Ganasce antimissile stile Totò Beach

Ganasce antimissile stile Totò Beach

Image

Gaggero & Luccardini

Leggi i suoi articoli

Caro Gaggero,
Se vai a Pantelleria ti colpiscono due cose: le automobili arrugginite che sono in circolazione e la semplice architettura dei «dammusi» che non sono solo abitazioni, ma anche trappole d’acqua per la pioggia. Ancora l’Unesco non ci ha pensato, ma le casupole con cupole sono un buon risultato di architettura minimale nell’isola vulcanica dove l’acqua non c’è. 
Sovrasta su questo ambiente l’episodio che ti mostro: un palazzone a dieci ganasce di cui tre laterali, studiato per resistere anche agli attacchi missilistici, ineffabile per la lucida bruttezza degli accostamenti stilistici e dei riporti decorativi. A Capri non l’avrebbero concesso un palazzo così, e forse questo è uno dei motivi per cui questo pezzo d’Italia a sud di Tunisi non attira il jet-set. 
Luccardini

Caro Luccardini,
Non so se qualcuno ha mai pubblicato testi sui caratteri dell’edilizia balneare. 
Una specie di Ibs International Beach Style onnipresente sulle coste di tutto il mondo e raffigurato sulla carta patinata dei dépliant dedicati alle vacanze marine più o meno esotiche. Si caratterizza per la imprevedibilità delle forme, per il richiamo a qualche morfema tipico dell’architettura storica locale reinterpretato attraverso i fumetti, o semplicemente frutto di un fuggevole appunto mnemonico captato chissà come. Con la totale indifferenza per quel che c’è intorno principalmente per due ragioni, perché a nessuno viene in mente di guardarsi intorno e perché non c’è stato il tempo per farlo. Un’edilizia fatta di materiali che costino poco e siano reperibili facilmente.

Nel caso di edifici di lusso però è il contrario: i materiali devono essere tra i più costosi e non importa se è difficile trovarli. Il verde e il sole per fortuna, dove si va al mare, ci sono, come pure il mare, ingrediente indispensabile. Sorvolo sul fatto che il progetto di una località A viene realizzato nella località B e che spesso viene esportato in C e D. Sorvolo pure sul fatto che chi si ispira a un progetto fatto in A per B finito in C e D a sua volta lo propone in E, F e G e così via. Insomma un sistema di vasi comunicanti tra linguaggi mal digeriti.

È come l’inglese di Sordi e di Totò quando fanno gli americani. Forse invece che Ibs sarebbe meglio Tbbl (Totò Beach Building Language). 
Gaggero

 

Gaggero & Luccardini, 05 gennaio 2016 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

Gianni Gaggero e Rinaldo Luccardini collezionano per «Il Giornale dell’Arte» mostri architettonici

Gianni Gaggero e Rinaldo Luccardini collezionano per «Il Giornale dell’Arte» mostri architettonici

Gianni Gaggero e Rinaldo Luccardini collezionano per «Il Giornale dell’Arte» mostri architettonici

Le 100 architetture più spettacolari dal Duemila commentate da Gaggero & Luccardini

Ganasce antimissile stile Totò Beach | Gaggero & Luccardini

Ganasce antimissile stile Totò Beach | Gaggero & Luccardini