Volti romani

Francesca Romana Morelli |  | Roma

De Crescenzo & Viesti presenta, fino al 30 giugno, «Agnese De Donato. Anni Settanta: io c’ero», a cura di Greta Boldorini, dedicata alla fotografa, giornalista e femminista barese scomparsa lo scorso 5 marzo a Roma.


Figlia di un avvocato, la De Donato studia Giurisprudenza con Aldo Moro e nel 1957 apre la libreria e galleria Ferro di Cavallo a Roma, in via di Ripetta, incontro di artisti e intellettuali, dove espone i protagonisti della Pop art e quelli del Gruppo 63. Nel 1970 è tra le fondatrici della rivista femminista «Effe». Per questa retrospettiva ha estrapolato dal suo archivio circa duecento fotografie relative ad anni cruciali per l’Italia: dalle lotte femministe agli spettacoli d’avanguardia fino alla partecipazione di John Lennon alla First International Feminist Planning Conference. Molti anche i ritratti: Natalia Ginzburg, Carlo Levi, Ugo Tognazzi, Charlotte Rampling, Giorgio
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Francesca Romana Morelli