Villa Reale sulla strada imperiale

Michela Moro |  | Monza

Un grande palazzo neoclassico circondato da spettacolari giardini all'inglese

La Villa Reale di Monza è un grande palazzo in stile neoclassico voluto dall’imperatrice d’Austria Maria Teresa quale residenza estiva per la corte arciducale del figlio Ferdinando. La scelta di Monza fu determinata dalla salubrità dell’aria e dall’amenità della cittadina, ma anche dal fatto che esprimeva un simbolo di legame tra Vienna e Milano, trovandosi sulla strada per la capitale imperiale.

L’incarico della costruzione, conferito nel 1777 all’architetto imperiale Giuseppe Piermarini, fu portato a termine in soli tre anni, con costi contenuti grazie all’utilizzo razionale dei materiali e alla scelta di sostituire la decorazione in marmo con decorazione a stucco, tecnica presa dal modello Rococò.

L’estensione è vastissima: 700 locali per un totale di 22mila metri quadrati. I giardini e il parco sono spettacolari quanto la
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Michela Moro