Verona urbs picta e marmorina

Riapre domani completamente rinnovato il Museo Civico Cavalcaselle, custode di preziosi affreschi ed elementi lapidei della città scaligera

Verona, Museo Cavalcaselle, affresco di Jacopo Ligozzi
Veronica Rodenigo |

Verona. Apre al pubblico il 15 novembre, completamente rinnovata e finalmente accessibile, l'ala meridionale del Museo Civico Giovan Battista Cavalcaselle che custodisce una preziosa raccolta di affreschi e materiale lapideo proveniente da palazzi, monumenti cittadini, edifici religiosi nonché archivi fotografici e spazi dedicati al restauro. L'intervento di recupero, consolidamento statico (ultimati nel 2012) e allestimento, frutto della collaborazione tra il settore Edilizia Pubblica Monumentale, l'architetto Valter Rossetto e la Direzione Musei d'Arte e Monumenti (Paola Marini e Alba Di Lieto), ha comportato una spesa di 2milioni e 240mila euro tra fondi comunali e regionali. Al piano terra è stata ricavata una sala polifunzionale mentre sotto il porticato del chiostro hanno trovato collocazione sei statue originali (raffiguranti le Virtù e le personificazioni delle città di Verona e Vicenza) un
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Verona, Museo G.B. Cavalcaselle, affreschi oratorio santi Nazaro e Celso Verona, Museo G.B. Cavalcaselle, l'affresco di Francesco Morone col Battesimo di Cristo Verona, Museo G.B. Cavalcaselle, Sala con sottarchi di Altichiero
Altri articoli di Veronica Rodenigo