Turbati dal tourbillon

A Villa Medici i progetti dei pensionnaires attualmente in residenza all'Accademia di Francia

«Il Quotidiano» di Mikel Urquiza. © Mohammad Khavari
Arianna Antoniutti |  | ROMA

Con l’esposizione «Dans le tourbillon du tout-monde», curata da Lorenzo Romito, riapre dal 10 luglio l’Accademia di Francia - Villa Medici. Gli spazi delle Grandes Galeries, della Cisterna e della Sala Cinema della Villa ospitano i quindici progetti dei pensionnaires attualmente in residenza: Sammy Baloji, Frédérique Barchelard e Flavien Menu, Benjamin Crotty, Pauline Curnier-Jardin, Bastien David, Samuel Gratacap, Valentina Hristova, Mathieu Larnaudie, François Olislaeger, Louise Sartor, Fanny Taillandier, Sébastien Thiéry, Mikel Urquiza, Jeanne Vicerial, Sara Vitacca.

Storici dell’arte, fotografi, artisti visivi, scrittori, disegnatori, architetti, compositori, designer, ciascuno nel proprio specifico linguaggio, hanno composto una riflessione sul nostro tempo, inevitabilmente segnata dal «tourbillon» della pandemia che ci ha travolti.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Arianna Antoniutti