Timbri, fumetti e zolfo

Francesca Romana Morelli |  | Roma

Oltre alla mostra su Marisa Merz e Mario Merz aperta sino al 12 giugno, all’antologica di Gillo Dorfles (sino al 5 maggio) e, sino al 17 aprile, alla rassegna «Egosuperegoalterego» al Macro di via Nizza si possono vedere il nuovo appuntamento del ciclo «Appunti di una generazione» curato da Costantino D’Orazio e una personale intitolata «Remotti di carta», curata da Gianluca Marziani. Fino al 15 maggio, «Appunti di una generazione», un ciclo che indaga la ricerche italiane emerse negli anni ’90, mette a confronto Federico Pietrella (1973) e Donatella Spaziani (1970). Pietrella dispone tre quadri frutto di un’accumulazione progressiva d’impronte stampigliate con un timbro che reca la data del giorno in cui ha lavorato; si stabilisce così un rapporto tra i soggetti di vita quotidiana e la memoria visiva del tempo servito all’esecuzione del quadro.

La Spaziani ha invece concepito un’installazione servendosi
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Francesca Romana Morelli