Thomas Struth alla Fondazione Mast

«Bronchial tree with support structure», di Thomas Struth. © Thomas Struth
Monica Poggi |

Bologna. Dal 2 febbraio al 22 aprile la Fondazione Mast ospita «Thomas Struth: Natura & Politica». Fra i più importanti artisti della sua generazione, in quest’occasione il fotografo tedesco presenta una selezione di venticinque fotografie in grande formato realizzate, a partire dal 2007, all’interno dei luoghi della sperimentazione industriale e scientifica contemporanea.

Continua così un approccio sociologico, già presente nelle serie che lo hanno reso celebre. In «Museum Photographs», ad esempio, ha documentato l’atteggiamento dei turisti che visitano i musei, mentre con «Family Portraits» ha rivelato le dinamiche che s’instaurano all’interno delle famiglie di tutto il mondo. In questo caso sono gli spazi maggiormente in grado di modificare la nostra esistenza a essere esplorati: si tratta dunque di laboratori di ricerca spaziale, impianti nucleari, sale operatorie, piattaforme di
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Monica Poggi
Altri articoli in IMPRESE