Sculture nel letto del fiume

Giusi Diana |  | CASTEL DI TUSA (ME)

In un percorso tra i monti Nebrodi e il mare, si trova il Parco di sculture all’aperto di Fiumara d’Arte, la Fondazione presieduta da Antonio Presti nata nel 1982. La prima delle opere monumentali commissionate è stata «La materia poteva non esserci» di Pietro Consagra del 1986. Alta 18 metri s’innalza sulla fiumara, il letto del fiume prosciugato che dai monti scendeva fino al mare. Sculture ambientate nella natura siciliana costellano il paesaggio.

Tra le opere da segnalare: «38° Parallelo», una piramide di Mauro Staccioli su un’altura del comune di Motta d’Affermo del 2010, «Una curva gettata alle spalle del tempo» di Paolo Schiavocampo del 1990, il «Monumento per un poeta morto» del 1989, noto come la «Finestra sul mare» e ideato da Tano Festa e il «Labirinto di Arianna» di Italo Lanfredini del 1990. A Castel di Tusa, in un borgo marinaro, si trova il quartier generale di Presti, nonché Museo e sede
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Giusi Diana