Salvatore Arancio in Casa Jorn

Un progetto concepito appositamente per il luogo dallo scultore catanese

Salvatore Arancio, «Like a Sort of Pompei in Reverse» (particolare), 2019. Courtesy: Casa Museo Jorn / MuDA, Albissola and Semiose Gallery, Paris. Ph Gianluca Anselmo
Federico Florian |  | Albissola Marina (Sv)

Ad Albissola Marina, in località Bruciati, sorge una fra le case museo più singolari del territorio italiano: i due edifici di origine medievale e il giardino che un tempo appartenevano all’artista danese Asger Jorn (1914-73), cofondatore del movimento d’avanguardia CoBRA e dell’Internazionale Situazionista.

La Casa Museo Jorn, riaperta al pubblico nel 2014 dopo un restauro, ospita dal 10 luglio al 22 settembre un progetto concepito appositamente per questo luogo dallo scultore catanese, classe 1974, Salvatore Arancio (a cura di Luca Bochicchio), risultato del lavoro condotto durante vari periodi di residenza nella cittadina ligure.

Il punto di partenza di «Like a Sort of Pompeii in Reverse», titolo della mostra e riferimento a un testo di Guy Debord, è il giardino a fasce della casa museo: un’opera d’arte totale in cui le concrezioni pseudoorganiche e polimateriche create da Jorn insieme
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Federico Florian
Altri articoli in MOSTRE